"Nel giro di vent'anni sarete più dispiaciuti per le cose che non avete fatto che per quelle che avete fatto. Quindi lanciatevi, abbiate il coraggio di levare l'ancora e avventurarvi oltre il porto sicuro. Lasciatevi guidare dal vento ed esplorate nuovi lidi" Mark Twain

11/29/2007

abitudini americane


non si puo fare minimamente nessun paragone tra il cibo reperibile qua a los angeles e quello in italia. anche se ci sono diversi negozi importatori di prodotti italiani di solito si trovano produttori italiani sconosciuti che a mio parere producono esclusivmente per il mercato americano perche non ho mai visto i loro nomi nei supermercati italiani e quindi alcune volte anche la qualita' ne risente.
in italia al mattino per tutta la mia vita ho fatto colazione con una bella tazza di latte caldo con l'aggiunta di biscotti che negli anni sono cambiati.
come per molti ho iniziato con i Taralucci del Mulino bianco, per poi passare ai Pan di stelle, stufo della cioccolata ho optato per gli Oro Saiwa e nell ultimo anno le Gocciole. Avevo provato ogni tanto ad inserire i corn flakes della Kellog's ma non mi erano mai piaciuti al tal punto di abbandonare i mie adorati biscotti.
qui ovviamente per la mancata possibilita di trovar in america i biscotti italiani (ad un prezzo ragionevole) ho dovuto adattarmi ai prodotti locali e ne sono rimasto colpito e sorpreso
non avrei mai immaginato di mangiare con gioia i cereali che vedete nella foto, non posso uscire al mattino se non ne butto una tonnellata nel latte e li mangio ancora croccanti, a volte penso se sti americani abbiano inserito qualcosa all loro interno per creare tale dipendenza :)

10 commenti:

Anja ha detto...

io dubbi non ne ho mai avuti: c'è sicuramente dentro qualcosa che crea dipendenza, come nella cocaCola. Non può essere altrimenti.

nonsisamai ha detto...

i biscotti italiani sono imbattibili ma io cercavo di farne a meno anche in italia causa dieta :)

Valeria ha detto...

proprio perche' ti piacciono cosi' tanto evitali. Non sono cattiva e' che di sicuro c'e' qualcosa di anomalo. Lo zucchero sara' ai livelli record. Se ne hai voglia, fai caso alla quantita' di zucchero che c'e' nel cibo. Ecco perche' sono tutti obesi.

alice ha detto...

Li provero'. Ben venga la dipendenza!
..I miei Pandistelle d'importazione son durati meno di due risvegli!!

elena ha detto...

io ho sempre mangiato i cereali.. probabilmente se venissi a trovarti mangerei biscotti!
spirito di contraddizione innato.
(buona fortuna assistente barcampista)

ashanti ha detto...

mmmm anch'io sono convinta che in un modo o nell'altro ci stiano rendendo dipendenti...cmq io preferisco i coco roos!!
si, vivo anch'io negli states, nella grande mela. però per natale sarò a LA!!!
ciao la psicosciamana

speedyIla9 ha detto...

IO di solito facevo colazione con i cereali. I biscotti che piu' mi piacevano (e che mi creavano dipendenza) erano i Chips Ahoy. Pluto, in che zona sei di L.A.?

Pluto ha detto...

@anja :per mia fortuna non mia piace cocacola ed affini

@nonsisamai :dieta ? ke roba e'? :-)

@valeria :hai ragione, devo cercar di controllare sempre le etichette sula confezione

@alice : w i prodotti di contrabbando :)

@elena :grazie dellla visita :)

@ashanti :magari per natale ci vediam per far colazione assieme in qualche buon bar

@speedyla9 :i chips ahoy sono buoni ma con una mega quantita di zucchero. vivo nella san fernando valley

Ilaria ha detto...

Ok... io dopo quattro anni di vita americana continuo a desiderare i nostri cari biscotti italiani.. mi giro quasi tutti i grocery alla ricerca di originali o surrogati... I cereali..mai creata dipendenza!!!!! WWW i biscotti... e i pan di stelle quelli si!!!

Nat ha detto...

"A mouthful of joy!"
Io i cereali non li mangio un gran che' e se li mangio di solito o sono queli che hanno tonnellate di zucchero in un solo boccone o i frosted shredded wheat che hanno una parvenza di qualcosina di salutare in piu'. La dipendenza te la creera' il corn syrup.. :-)
A dire il vero ogni tipo di zucchero crea una qualche dipendenza, anche quello dei frollini italiani, ma vuoi mettere il gusto??
E se proprio devo fare una colazione americana, io opto per le uova strapazzate (lo so, ho perso la testa!)