"Nel giro di vent'anni sarete più dispiaciuti per le cose che non avete fatto che per quelle che avete fatto. Quindi lanciatevi, abbiate il coraggio di levare l'ancora e avventurarvi oltre il porto sicuro. Lasciatevi guidare dal vento ed esplorate nuovi lidi" Mark Twain

11/07/2007

due mesi in america



tra qualche giorno taglio il traguardo di due mesi di permanenza qua a los angeles e puo magari esser presto ma voglio fare una breve analisi dello shock culturale, cioe il disorientamento sofferto dalle persone quando si trasferiscono in culture significativamente diverse dalla propria.
premesso che la vita locale ha delle differenze ma non cosi eccessive come per esempio traferirsi in un villaggio sperduto dell Amazzonia, pero ci sono delle diversita piu o meno accentuate. per cui e' importante come in molte altre situazioni uno spirito di adattamento tale da poter nel tempo modificare le proprie radicate abitudini della parte di vita precedente. a me personalmente ha aiutato anche la lettura di libri ma sopratutto di blog di "italoamericani" cioe studenti o lavoratori che raccontano la loro esperienza di vita negli Stati Uniti.
per chi legge anche l'altro mio blog sa della mia raccolta di decine di blog che da un bel po di mesi seguo costantemente. non voglio fare nomi ma desidero ringraziare davvero tutti kuesti blog che in un modo o un altro mi hanno aiutato e mi stanno aiutando a vivere al meglio la mia vita qua in america.
come si puo vedere dai grafici che ho trovato online sembra che il periodo critico sara circa tra il quarto e sesto mese. vedremo cosa succedera' ma al momento mi sento davvero a mio agio :)

per approfonimenti
kuesto articolo tratto dal libro Come trovare lavoro in America. Una guida preziosa per affermarsi nel Paese delle grandi occasioni scritto da Sacha DeVoretz, Gremese Editore, 2006

8 commenti:

nonsisamai ha detto...

ciao caro, sono felicissima che tu ti stia trovando bene. interessanti questi grafici, sai che l'argomento mi appassiona :)
anche se mi sembra di capire che poi dipende tutto molto da noi. io per esempio, sono qui da un anno ma non ho mai avuto crisi (tranne quella 'reverse' quando sono tornata in italia!), altre persone sono ciclicamente homesick...tu mi sembri messo piuttosto bene! :)
un abbraccio e continua cosi'!

Anja ha detto...

Grande post, Pluto. Te l'ho già detto, secondo me tu sei stato davvero un grande, perchè te la sei pensata con calma, te la sei preparata, e hai pure fatto il nerd tra tutti i vari blog. Grande Pluto, continua così e tieni botta, che anche se ci ssaranno momenti più down, esserne coscienti è tantissimo...

Pluto ha detto...

grazie grazie ! mi fa molto piacere ricevere i vostri commenti a questo post :)

Elisa ha detto...

una scelta importante come trasferirsi dall'altra parte del mondo comporta una 'botta di vita' nel bene e nel male e io non credo ci sia niente di meglio che sentirsi vivi!Buona Avventura...

Furlans de diaspore ha detto...

Penso che l' eta' abbia molto a che fare con la "severita" dello shock culturale. Un ventenne non reagisce come un quarantenne.

Poi dipende da molti fattori, per alcune persone ogni esperienza negativa diventa motivo per rattristarsi, per altri una nuova esperienza da cui imparare.

Mi sembra che ti stia adattando bene, continua cosi'.

Mandi,

Marina ha detto...

Interessante il post! Io sono arrivata al terzo mese, anzi ci siamo arrivati io e il mio compagno insieme perché è insieme che abbiamo deciso di fare "un anno in america". La crisi è stata molto profonda il secondo mese ora va meglio..., poi si vedrà. Lo stare bene o male in un paese dipende molto secondo me dal senso di realizzazione lavorando, studiando o impegnandosi in qualche cosa. E' necessario trovare un senso che vada oltre al vivere l'entusiasmo della novità.

elena ha detto...

stai anche, finalmente, perdendo il vizio delle k :P
son cose.

Panteramambo ha detto...

Ciao Pluto!
Allora sei arrivato a LA! Stavo leggiucchiando or ora i tuoi post.
Sarà che io ci sono andato per un lavoretto leggero e senza l'intenzione di rimanerci, ma la mia curva di gradimento ha avuto sempre derivata positiva!!!!
Ti manca il bel paese?
Panteramambo