"Nel giro di vent'anni sarete più dispiaciuti per le cose che non avete fatto che per quelle che avete fatto. Quindi lanciatevi, abbiate il coraggio di levare l'ancora e avventurarvi oltre il porto sicuro. Lasciatevi guidare dal vento ed esplorate nuovi lidi" Mark Twain

12/13/2007

cibo americano

qua in california il cibo in generale ha una forte influenza messicana e quindi anche altri tipi di cucine vengono contaminati dai tali sapori
l incriminato numero uno e' una spezia conosciuta in italia ma per fortuna usata pochissimo, qua la si trova ovunque in dosi massicce e a mio parere rovina il sapore di tuto quello che gli sta attorno. per noi italiani a vederlo per la prima volta sembra un normalissimo prezzemolo (appartiene alla stessa famiglia ) ma il sapore e' completamente diverso
sto parlando del Cilantro , nome spagnolo usato qua in america , conosciuto in italia come coriandolo
ora i gusti sono gusti e se lo si trova cosi presente nel cibo americano vuol dire ke piace alla maggioranza della gente, ma a me fa schifo.

un altro componente molto presente e' la Cinnamon, in italiano cannella, e qua non ho nulla contro il suo sapore tranne che qua ne viene usata in dosi industriali . alcune torte di mele sanno piu di cannella che di mela a tal punto da far diventar il suo sapore nauseante.

ultimo ma non meno presente e' il garlic , aglio , a me per fortuna piace ma so che molti non lo posso sopportare quindi per chi viene da ste parti stia attento che se lo ritrovera un po dappertutto

8 commenti:

Il Blog del neo-yankee Marco ha detto...

Per fortuna qui al nord l'influenza messicana si sente di meno... Naturalmente il cilantro si trova ma la sua distribuzione non ha raggiunto livelli preoccupanti. Bleurgh!...
L'aglio (che mi piace poco) invece è diffuso. Immagino tu abbia già fatto la scoperta di ordinare una pizza "margherita" ;-)
E sempre parlando di California e aglio...
http://en.wikipedia.org/wiki/Gilroy,_California
:-)

Eli ha detto...

ho dedicato un post intero (l'ultimo di Novembre) al cilantro e Fabrizio di San Francisco ha anche espresso un'interessante teoria a riguardo...comunque il casino è ricordarmi di dire che non lo aggiungano ai piatti, nemmeno come decorazione, quando ordino!

Anja ha detto...

cilandro=coriandolo?
avrei pagato per saperlo mentre ero negli USA. Ma sei sicuro? A me il sapore sembrava diverso...

Fabrizio Cariani ha detto...

ehehehe... e quattro! appena ho visto questo post volevo linkare al post di Elisa! Avete papille gustative troppo ma troppo sviluppate.

Per me il gusto del cilantro e' un po' amaro, e un po' acido. Ma ho visto reazioni di completo disgusto!

Pluto ha detto...

@n.y.marco :uhmm devo dire che non mi e' neanche venuto in mente il coraggio di ordinare una pizza margherita

@eli :ho letto il tuo post, allora anche tu hai provato il fastidio di doverlo togliere pezzettino per pezzettino dal cibo :)

@anja :io mi fido di wikipedia

@fabrizio c. :interessante la tua indagine pero aggiungo che anche alcuni americani provano disgusto per il cilantro

Aelys ha detto...

Ma sono l'unica a cui il coriandolo piace? Io lo usavo in cucina anche quando vivevo a Roma! L'aglio invece mi fa ribrezzo...

emanuelepiera ha detto...

sottoscriviamo la tua petizione, anche qui all'est cilantro e cinammon sono troppo presenti.
ma il 2009 è vicino, speriamo nel nuovo presidente...

lajules ha detto...

Secondo gli europei (non solo gli italiani) il cilantro fa schifo perche' sa di saponetta. Anch'io condividevo questa opinione ma in 3 anni ho cambiato idea. Non so come ne' perche'.

La tua analisi dei gusti americani mi sembra molto accurata, e mi mangio le mani per non averla data su Dead Chef. Magari ti rubero' l'idea! :)