"Nel giro di vent'anni sarete più dispiaciuti per le cose che non avete fatto che per quelle che avete fatto. Quindi lanciatevi, abbiate il coraggio di levare l'ancora e avventurarvi oltre il porto sicuro. Lasciatevi guidare dal vento ed esplorate nuovi lidi" Mark Twain

2/28/2008

economia americana



la situazione dell economia americana ha iniziato a peggiorare dalla scorsa estate quando e' esploso all improvviso il problema dei mutui subprime
da quel momento complice anche il deprezzamento del dollaro sull euro e l aumento del prezzo del petrolio ha fatto si che ci si trovasse in una brutta situazione per il popolo americano.

e' forse questa crisi sta facendo in modo, per la prima volta negli ultimi anni, di cambiare le abitudini degli americani fin ad ora molto spreconi e molto propensi ad indebitarsi sempre di piu per soddisfare tutte le loro passioni
per esempio il mercato dell auto
nei vari car dealer si sta vedendo sempre piu un offerta di modelli piu piccoli, con motori meno potenti ma sopratutto pubblicita di automobili che consumano poco o comunque di meno dei popolari SUV o altre auto da 3000 cc in su

per l economia americana potrebbe iniziare un periodo di >stagflazione cioe una riduzione della crescita dell economia e un aumento dell inflazione che porterebbe danni anche in europa riducendo le esportazioni in america dovute al rafforzamento dell euro

in situazioni economiche difficili l individuo tende a ridurre le spese superflue cioe quelle per i beni secondari.
per esempio la crisi di uno dei sport piu praticati in america: >il golf

la mia speranza e' che questa crisi passeggera (l ' economia e' composta da cicli) faccia capire agli americani spendaccioni e viziati, l importanza del risparmio che vuol dire anche consumare meno acqua, meno luce, meno gas

3 commenti:

Moky ha detto...

Pluto, questa e' la patria del "BIGGER IS BETTER"... c'era anche una pubblicita' che diceva cosi' qualche tempo fa! I ricchi, non vengono toccati minimamente da questa quasi-recessione, i poveri rimangono poveri, gli unici che potrebbero soffrire siamo noi, la low-middle class, ma per il momento, tutto e' normale. Per quello che mi riguarda, anche se il marito e' un americano spendaccione, essendo italiana, non solo, ma di origine friulana, (quindi sai che testa che mi ha fatto mio padre crescendo?! Spegni di qui, chiudi di la'... tutte cose che mi facevano innervosire allora, ma che adesso che ho la mia famiglia capisco benissimo!!) io dicevo, ho tutte le lampadine ecologiche, se fa freddo (in Arizona??!!!) mi metto una felpa e abbasso il riscaldamento...ma l'ho sempre fatto. Il marito mi definisce "cheap", immaginati!!! La mia previsione e' che in generale tutto continuera' come prima, chi gioca a golf, continuera', chi ha un SUV che fa 10mpg, continuera' ad usarlo... Sono curiosa di vedere cosa succedera' nei prossimi mesi... vedrai che le elezioni di novembre, qualsiasi risultato avranno, daranno un bel "boost" all'economia!

Valeria ha detto...

mi stai dicendo che mi trovo nel posto sbagliato al momento sbagliato?

Pluto ha detto...

@moky =grazie della tua opinione, vivendo qua da tempo sei stata contagiata dal ottimismo americano che alcune volte invidio. la mia e' un analisi sui dati economici attuali riferita a delle eventuali conseguenze sulla midlle class. da qui a novembre e' lunga :)

@valeria =assolutamente no. primo perche sei qua da alcuni anni e per cui hai tratto i vantaggi di periodi migliori e secondo perche in europa non si sta tanto meglio