"Nel giro di vent'anni sarete più dispiaciuti per le cose che non avete fatto che per quelle che avete fatto. Quindi lanciatevi, abbiate il coraggio di levare l'ancora e avventurarvi oltre il porto sicuro. Lasciatevi guidare dal vento ed esplorate nuovi lidi" Mark Twain

8/10/2010

exchange student wep intercultura in america

negli ultimi mesi ho conosciuto alcuni ragazzi di varie nazionalita che hanno deciso di fare l esperienza dell exchange student in america per un anno.

le agenzie piu organizzate per questo tipo di esperienza sono la WEP che sembra la piu famosa poi c'e' intercultura ed infine StS

Di solito viene fatto da ragazzi che frequentano le superiori in italia e stanno per un anno in america presso una famiglia ospitante e hanno l obbligo di frequentare le lezioni all high school come un normale studente americano. Se lo studente ottiene dei buoni vuoti negli States non perde l'anno scolastico in italia.

Questi ragazzi di eta tra i 16 e 17 anni e hanno la possibilita' di fare una bellissima e incredibile esperienza a contatto della vita americana.

I loro racconti hanno sempre giudizi positivi su questa esperienza anche per i meno fortunati che finiscono a vivere l'anno in citta sperdute in mezzo al nulla delle distese americane.

E' stato inoltre interessante, grazie al gruppo di italiani, sentire i loro commenti sulle differenze dello stile di vita tra i teenagers italiani e made in USA.

2 commenti:

bassodonte ha detto...

Ho passato uno degli anni più belli e stimolanti della mia vita in North Carolina a 17 anni con Intercultura.
Facevo il quarto anno di liceo classico e mi è stato riconosciuto al mio rientro in Italia. Quest'estate, dopo quasi 25 anni torno a trovare la mia "famiglia americana" e sono molto emozionata.
Per un adolescente l'anno negli USA è un'esperienza molto impegnativa, ma può "aprire la mente"

Moky ha detto...

Si' qui nella nostra high school l'anno scorso c'era un ragazzo di 17 anni di Lecco... l'ho conosciuto perche' era parte della squadra di nuoto. Abbiamo parlato un po' e si stava divertendo tantissimo!!

A me piacerebbe l'opposto per mio figlio... un anno in Italia... ma poi non ne sono cosi' sicura...