"Nel giro di vent'anni sarete più dispiaciuti per le cose che non avete fatto che per quelle che avete fatto. Quindi lanciatevi, abbiate il coraggio di levare l'ancora e avventurarvi oltre il porto sicuro. Lasciatevi guidare dal vento ed esplorate nuovi lidi" Mark Twain

2/12/2009

politically correct americano

devo dire che alcune volte mi manca quell atteggiamento italiano di dire le cose senza peli sulla lingua e senza rispettare niente e nessuno, perche mette un po di sale alla vita, perche ti puoi sfogare e dire quella che pensi senza reprimerlo e perche qualche volta fa anche ridere

qua in America e' tutto l opposto (almeno di facciata) a natale non puoi dire buon natale a uno che non conosci bene perche non sai a quale religione appartiene e quindi dici buone vacanze per non ferire i suoi sentimenti (!!!!)

ti viene insegnato i primi giorni di lavoro che non puoi fare riferimenti al fisico di una persona, al suo colore, alla sua religione e alla sua sessualita perche potrebbero offender qualcuno che poi ti denuncia e rischi il licenziamento

ci sono alcune parole ritenute cosi offensive che e' severamente vietato dirle a scuola o in ufficio

provenendo dall italia questo aiuta a far sembrar la vita americana standardizzata e noiosa

ecco qua per farsi 2 belle risate all italiana

8 commenti:

Crazy time ha detto...

quello che mi piacerebbe sapere e': al politically correct della forma corrisponde un politically correct della mente? insomma: ma qualche volta sono cattivi anche loro?


valeriascrive

Ali ha detto...

:) Penso che mi troverò bene anche per il rispetto estremo nei confronti del prossimo...
Poi chissà...chi vivrà vedrà!

Gattoclonato ha detto...

Essendo gli USA un paese multietnico, e' indispensabile che ci siano delle regole per convivere pacificamente con chi e' di etnia/religione diversa dalla tua...altrimenti potresti essere simpaticamente ribattezzato "Wop" o discriminato perche' italiano. Quello che non sopporto e' il politically correct agli estremi.
Una volta sono stata ripresa da una collega perche' ho usato "salesman" anziche' "salesperson" in quanto la prima parola e' considerata sessista...

Moky ha detto...

Allora non avete mai visto Bill Maher... che, con la sua trasmissione Politically incorrect, consiglio caldamente. Non vedo l'ora di vedere il suo film Religulos...)

Comunque, come mi diceva la mia amica ebrea in NJ, ti stanchi presto di sentirti dire "Merry Christmas" quando non lo hai mai celebrato ne' lo celebrerai mai!

Ti diro', Pluto, che come donna, non mi dispice non sentire commenti, innuendo in continuazione. Come in Italia. Poi forse saranno anche esagerati, pero'...

Pluto ha detto...

Valeriascrive : se sono cattivi anche loro e' difficile da capire

Ali: per me il troppo stroppia :)

Gattoclonato: vedo che anche tu giudichi il loro atteggiamento estremo

Moky: grazie del consiglio sul film

Gattoclonato ha detto...

Perche' gli americani si preoccupano che un musulmano possa offendersi se gli si augura "Merry Christmas" e poi continuano a riproporre l'equazione italiano = mafioso? Questo si che e' offensivo e discriminatorio!
Esempio: la serie televisiva "The Sopranos";
Esempio: gigantografia di Don Corleone esposta in una delle tante pizzerie pseudo-italiane che non si vergognano di avere nel loro menu' piatti come -tenetevi forte- chicken pizza o macaroni pizza.
Nota per evitare misunderstandings: non ho nulla contro i musulmani ne' contro gli americani (ne ho sposato uno!)

Moky ha detto...

Volevo solo aggiungere, in relazione al commento di gattoclonato, che il fatto che spesso siano ritratti come mafiosi in film etc., e' magari uno stereotipo, cosi' come quello della madre ebrea rompimaroni... e tutti gli stereotipi sono basati su fondamente di verita'... avendo vissuto 9 anni in New Jersey, di italo-americani che mi ricordavano i corleone etc ne ho visti e conosciuti parecchi... e il discorso pitaliano in America non ha niente a che vedere con l'essere politically correct o meno. Ovunque negli US il cibo italiano e' stato americanizzato... cosi' come quello cinese, quello messicano... anche in Italia, se vai a mangiare al ristorante cinese, pensi di mangiare cibo autentico della Cina... invece e' "italianizzato", reso piu' attraente ed appetibile per i gusti del popolo del paese in cui viene proprosto (se non l'hai mai visto, con sigflio caldamente il film "Big Night" con Stanley Tucci...)

Il rpoblema entra quando lo stereotipo diventa un altro modo per insultare, ad esempio, quando Marlon Brando qualche anno fa in un'intervista, aveva lanciato una tirata sui come a Hollywood, tutti i gruppi etnici sono stati presi di mira come "i cattivi", "the greaseballs (gli italiani), the black ones etc." ma mai i "kikes", cioe' gli ebrei... ovvio che la lega ebrea contro la diffamazione , quella italiana contro la diffamaziona, il NAACP si sono tutti infuriati, mandando lettere etc.

Quando uno stereotipo diventa un insulto diretto, quando viene usato per discriminare, allora si puo' parlare di politically incorrectness... non quando Vinnie's Pizza serve sul menu "chicken parmigiana"!! Quello e' solo un'altro stereotipo gastronomico. Completamente errato!!
:)

koala ha detto...

Sono d'accordo sulla stupidaggine di questo "politically correct"portato agli estremi ma qualche volta ci vuole.
Purtroppo gli stereotipi son difficili da superare.
Comunque preferisco gli USA...